sabato 6 settembre 2008

UN ALTRO ANNO DI FATICHE!

Ci risiamo, anche quest’anno si riparte, certamente con un pizzico di entusiasmo in meno; quell’entusiasmo che anno dopo anno tende ad affievolirsi per un motivo o per un altro.
I Campionati maggiori sono gia iniziati, domenica toccherà ai Dilettanti. Tra le tante novità (come sempre negative) vi è il cambio del nome ai campionati di ex C1, C2, che da quest’anno prendono il nome rispettivamente di LEGA PRO PRIMA DIVISIONE, LEGA PRO SECONDA DIVISIONE!!! La serie D si chiamerà Lega Pro. L’ennesima assurdità di un calcio che si modernizza ancor di più, a noi piacciono i tradizionalismi quegli stessi che ci hanno fatto crescere durante gli anni. Un nuovo sponsor per la serie C (la chiamerò per sempre così) che fornirà palloni e quant’altro sarà l’Umbro. Il calcio sembra essersi davvero commercializzato al massimo quest’anno assomigliando di più ad un grosso business imprenditoriale che ad uno sport! Anche quest’anno l’ingresso nel “Bel Paese” degli stranieri è stato vertiginoso, 66 per l’esattezza con un dispendio di milioni e milioni di Euro, quando poi in Italia abbiamo giocatori talentuosi ed altrettanto meritevoli!
Ma tornando al nostro mondo, per la serie “quelli che il calcio lo amano”, sarà un anno difficile per i trasferisti d’Italia, purtroppo i prezzi per spostarsi aumentano sempre di più, anche il costo del carburante gioca brutti scherzi e in più oltre ai problemi classici di routine delle tifoserie ci si mette lui…L’OSSERVATORIO dei miei stivali che monitora un bel cazzo vietando trasferte assurde e tranquillissime a tifosi che vogliono supportare la propria squadra in tutti i campi d’Italia. Proprio questo argomento è stato al centro della passata settimana ed ha scaturito un polverone esagerato ed a mio avviso troppo gonfiato al quale poi sono intervenuti gli organi ministeriali, Il Viminale e tutta la merda appresso!
Il discorso è uno…l’ULTRAS NON è UN CRIMINALE se lo mettano in testa.
L’esordio della serie A non è stato di certo felice per gli Ultras Napoletani al centro di un dibattito incandescente negli ultimi giorni, purtroppo lo sappiamo no…dare il via libera ai tifosi partenopei alla trasferta romana, di sicuro non può essere un puro e sincero segno di fiducia da parte dell’osservatorio, a questo punto rifletto… questa razza di bastardi aveva tutta la sana intenzione di tendere un tranello coi fiocchi, un tranello che ahimè vi ha fatto cadere tutti i napoletani come salami! Ma signori…prendersela con un vagone di un treno non è il massimo che una tifoseria ha fatto durante gli anni…allora mi chiedo perché questa voglia di incularli!?!?
Fatto sta che agli Ultras Napoletani sarà vietata la presenza in ogni campo d’Italia almeno per questa stagione.
Ora con ciò non voglio difendere gli atti vandalici fatti da quei pseudotifosi… anzi; purtroppo i media tendono a fare un erba un fascio non valutando che chi compie queste barbarie non sono i veri Ultras ma solo dei delinquenti con precedenti alle spalle!
Un appello a tutte le tifoserie d’Italia: emarginiamo allora questa frangia di pseudoultras anche con la forza se necessario poiché né va di mezzo la nostra immagine di Ultras…immagine di sani valori!

1 commento:

Andrea ha detto...

Cosa rimane del vecchio gioco del calcio??? Ormai è tutto business e politica...di vero restano solo gli ultras e i loro valori!!! IN UN CALCIO CHE NON HA BANDIERE, SIAMO SOLO NOI VECCHIE MANIERE!!! RISPETTO PER CHI CI RISPETTA...A MODO NOSTRO OVUNQUE U.BR.